catturare un nuovo mercato

e ‘un marchio, che è passata da anonimo, ambizioso di diventare il miglior giocatore di origini indiane, noto in cuoio.

ma tiffany hidesign non riposare sugli allori, ancora.la compagnia, finora conosciuto principalmente per la sua utilità si basa le valigette, diventando in sintetico ed estende il suo portafoglio di includere più alla moda di prodotti in pelle.

“abbiamo sentito il bisogno di andare in trendier prodotti”, spiega il geniale, parla bene kapur, abituati a pondicherry è mite clima di delhi, soltanto quando è assolutamente necessario.

la compagnia sta seguendo la moda attraverso un presto essere lanciato serie di borse destinate a “il tipo di mercato in cui i prodotti hanno una vita limitata perché le nuove mode in”.

un altro cambiamento nella strategia hidesign è rendere più prodotti per le donne.questa decisione ha le sue radici nella recessione seguita il 9 / 11 dramma che kapur, colpiti di vendite in tutto il mondo.

a quel tempo, ci sono stati in gran parte degli uomini e dei prodotti, che sono stati maggiormente colpiti, “dice.”mentre il post 9 / 11 l’oscurità era, vi è stata una significativa flessione uomini spese per tali prodotti, ma le abitudini non sono colpiti nella stessa misura.

la ricerca mostra che, nel migliore dei casi, la probabilità di una moda femminile paternalistica prodotto di alta qualità è quasi tre volte quello delle loro controparti maschili.

oggi il 50 per cento dei prodotti per i consumatori hidesign ‘femminile “.signore, le borse hanno contribuito circa il 43% del nostro fatturato l’anno scorso “, spiega kapur.

“quest’anno finora borse hanno contribuito 64% e riteniamo che questa cifra aumenterà ulteriormente.quindi ci concentriamo su portando nuove e più alla moda di stili in borse “.

con hidesign ora chiaramente gli obiettivi della donna in carriera, l’accento è posto su un mix di design, moda e di qualità.

kapur ha forti opinioni su ciò che fa per l’alta qualità del cuoio “.il primo segno di cuoio e ‘quando e’ perfetto e ha un netto shine “, dice lui.

“superiore cuoio avrà sempre meno fine.” fa parte della politica aziendale di ribellarsi contro “luccicante, innaturale.”

un’altra delle caratteristiche della società è l’uso della concia vegetale che, kapur dice che è più ecologico che il cromo concia ampiamente praticata.

un paio di anni fa, quando il governo di tamil nadu chiudere 500 strano concerie per ragioni ecologiche, hidesign ‘fabbrica era uno dei pochi autorizzati a continuare ad operare.

“la zona i tiffany ntorno a concerie che uso chrome cuoio conciato è praticamente deserta”, spiega kapur, “ma la nostra fabbrica è circondato da lily gardens”.

“ma concia vegetale cuoio conciato non è molto debole o flessibile, quindi è meglio utilizzati per le valigette”, dice lui.

hidesign ha avuto un avvio modesto.il marchio è iniziato nel 1978 come un uomo artigiano workshop con la pelle handcrafting kapur sacchi, giacche e accessori per l’esportazione.

a quel tempo era più coinvolto con la aurobindo ashram (auroville) a pondicherry di pelle.si producono borse a casa durante il tempo libero ha lavorato per auroville.

“era poco più che un hobby,” ride “, ma senza nemmeno accorgersene operazioni sempre più grande.ho dovuto continuare l’espansione “.

in un’occasione, ricorda, un’azienda tedesca ha piazzato un ordine per 300 sacchi e kapur non aveva mai fatto più di 20 al mese! “mi sono reso conto di qualcosa tiffany “, dice lui.

non è stato fino al 1990 che ha preso sul serio il suo hobby, la creazione di una fabbrica vicino a casa sua e che danno lavoro a 300 operai.

oggi il numero è salito a più di 2000.oltre ai sette acri di pondicherry, hidesign ha due standard europeo concerie, vicino a chennai.

l’azienda ha un fatturato di rs 48 crore (rs 480 milioni d tiffany i ecu) in india e un ulteriore rs 8 crore (rs 80 milioni di rs 10 crore (rs 100 milioni) dalla sua controllata sudafricana, che ha iniziato a sfruttare il mercato sudafricano.

lo scorso anno la compagnia anche ventilata una nuova joint venture chiamata hidesign globale ad amsterdam il piano di creare appositamente esclusivi negozi in tutto il mondo.

anche se le esportazioni rappresentano circa l ’80% delle vendite della compagnia, l’india è velocemente emergendo come un elevato potenziale di mercato per hidesign, motivo per cui molti investimenti è previsto in negozi di quest’anno.

“ci saranno quattro nuovi negozi in esclusiva noida, gurgaon, mumbai, chennai,” dice kapur, oltre a nuove alleanze con dei negozi multimarca. “la società ha già circa 15 esclusivi negozi in tutta l’india.

nel 1991 hidesign aveva iniziato giocando in pelle, vestiti come bene.ma kapur ammette la mossa non ha avuto particolare successo “.indumenti di pelle in percentuale del fatturato della “, dice lui.

“indumenti di cuoio sono diventati meno di moda a livello internazionale.” inoltre, l’indiano.